Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Lo strano destino del Nucleo di valutazione della spesa pensionistica

Una doppia retromarcia. Il 12 aprile scorso un decreto dei Ministeri del Welfare e dell’Economia ricostituiva il Nucleo di valutazione della spesa previdenziale, organismo di monitoraggio e vigilanza in materia pensionistica; il 5 maggio successivo si insedia il presidente Alberto Brambilla, che già vi aveva lavorato in precedente. Martedì scorso il primo dietro front: la manovra del Governo prevede in bozza la soppressione del Nucleo di valutazione della spesa previdenziale e il trasferimento delle attribuzioni ai Ministeri del Welfare e dell’Economia. L’altro ieri il secondo dietro front: nel testo varato dal Consiglio dei Ministri  la soppressione del Nucleo scompare, ma gli vengono attribuiti solo compiti di monitoraggio della spesa pensionistica, perdendo così la cura del casellario previdenziale, la definizione dei coefficienti di trasformazione e la vigilanza sui portafogli (passata a Covip). Si attende ora il voto del Parlamento per un’eventuale ulteriore correzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

  • CP |

    Vorrei virare sul’argomento, complice il recente provvedimento sulla stabilità finanziaria proprio ieri (16/7) pubblicato in GU e quindi divenuto Legge.
    Come avrà avuto modo di leggere, il c.22-bis prevede questo ‘contributo di perequazione’ a valere sulle forme pensionistiche che superano determinati importi.
    Tra queste forme concorrono anche i trattamenti in aggiunta o in integrazione come quelli previsti dal d.lgs.252/2005…e guarda caso si tratta delle Forme Complementari.
    In buona sostanza passa il principio che anche chi (obbligato in quanto non più tutelato dalla previdenza pubblica) ha rischiato i PROPRI denari su i mercati finanziari PER formarsi una propria previdenza DEVE contribuire alla stabilità finanziaria di questo paese. Alla stessa stregua di CHI NON HA RISCHIATO nulla.
    Osservo che questa assimilazione, getta nella pattumiera tutte le buone intentenzioni per la promozione dei sistemi previdenziali complementari.
    Attendo sinceramente un suo intervento sull’argomento. La ringrazio per la cortese attenzione. CP

  • blackpower |

    come dire : poche idee e ben confuse 🙂

  Post Precedente
Post Successivo