Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Garanzie e insidie per le pensioni future

INSIDIE

70%

Lavoratori dipendenti privati non coperti da un secondo pilastro previdenziale. La percentuale scende al 58% tra gli occupati in aziende con oltre 50 dipendenti, mentre sale al 88% tra chi è attivo in aziende con meno di 50 addetti. Nel primo semestre del 2008 le adesioni sono salite solo del 2,8%

0,1%

Crescita del Pil italiano 2008

stimata dall’Ocse, nel suo rapporto diffuso pochi giorni fa. La stima precedente, diffusa a giugno, era dello 0,5%. Per calcolare la pensione di primo pilastro, con il sistema retributivo si moltiplica il dato relativo alla crescita del Pil nominale, al lordo cioè dell’inflazione, per la retribuzione media degli ultimi 5 anni

-3,75%

Rendimento medio ponderato dei fondi di categoria

I negoziali hanno ceduto da giugno 2007 a giugno 2008 lo 0,55%. Peggio hanno fatti gli aperti, 3,68% nell’ultimo anno con punte di meno 12% per le linee azionarie. Risultati comunque migliori dell’andamento dei listini azionari: -23% per l’S&P/Mib e – 18% per l’Msci World

5,11 miliardi di euro

È la cifra investita dalle Casse in bond strutturati e societari

Rappresentano il 31% circa del patrimonio mobiliare degli strumenti di primo pilastro dei professionisti italiani. ll resto è investito in particolare in azioni, fondi comuni, hedge fund e strumenti di private equity. Pochi i titoli di Stato.

Nel 2007 il mattone è sceso al 25%

GARANZIE

4,6 milioni

Sono gli italiani con una pensione di scorta

La maggior parte, 2,03 milioni, aderisce a fondi di categoria, 800mila ai fondi aperti (di cui 370mila dipendenti), 400mila ai piani individuali pensionistici (oltre a 700mila iscritti ai vecchi Pip), mentre 650mila circa sono i lavoratori aderenti ai fondi preesistenti la riforma del ’95

750mila

Sono gli iscritti a linee garantite

dei negoziali, pari al 14,5%

Ancora superiore, al 30/6 scorso, la quota di aderenti alle linee garantite agli aperti, il 20% e dei Pip, con il 54% degli iscritti.

Le linee garantite hanno come obiettivo la restituzione del capitale versato periodicamente e la realizzazione di un rendimento confrontabile con quello del Tfr

+25,5%

È il rendimento 2003-2007 dei fondi pensione negoziali

La rivalutazione del Tfr, nello stesso periodo, è stata del 14,3%. Considerata la modalità di calcolo money weighted, si rileva che il primo aderente a Fonchim (chimici) in dieci anni ha investito 16.440 euro e al 30/6 scorso aveva accumulato 24.732 euro, al netto del beneficio fiscale

Dicembre 2008

È la scadenza dei lavori

della Commissione di controllo

sull’attività degli Enti che intende analizzare i bilanci delle Casse dal 2005 in avanti. L’obiettivo è verificare sia la stabilità a 30 anni dei bilanci stessi, come previsto dal legislatore, sia le modalità di investimento degli attivi degli iscritti alle Casse.

COSA NE PENSI? DI’ LA TUA MANDANDO UN COMMENTO AL BLOG